Il meraviglioso foliage delle nostre colline

L’autunno ci regala suggestive emozioni.

La natura, dopo i colori brillanti della stagione estiva, si trasforma in un tappeto colorato e il panorama indossa il cappotto tipico del mese di Ottobre. Gran parte delle nostre colline, ci regalano il meraviglioso spettacolo del “foliage”, con una grande esplosione di colori. Dall’arancio al giallo, dal rosso ruggine al marrone, tutto intorno a noi si tinge di varie sfumature. Soprattutto in quegli angoli di natura protetta e incontaminata (che nel nostro paese abbondano) dove fare lunghe passeggiate. Tra Ottobre e Novembre, nei nostri boschi: aceri, pioppi, faggi e castagni disegnano un paesaggio che richiama atmosfere fiabesche.

Il foliage è un fenomeno spontaneo che caratterizza alcune specie di alberi, caratterizzato dal progressivo cambiamento di colore delle foglie, fino alla loro caduta a terra. In Italia, abbiamo tantissimi paesaggi splendidi dove poter ammirare il miracolo del foliage.

Ecco alcuni esempi…

-In Trentino (Val di Non): Località che si piazza in pole position, per ammirare il cambio di colore delle foglie di tantissime specie di alberi. Vigneti e coltivazioni di meli, saranno in grado di far percepire il tutto come un dipinto impressionista.

Val D’Aosta (Parco Naturale del Gran Paradiso): A soli 7 km dal forte di Bard, vengono organizzati trekking fotografici per immortalare il contrasto vivo tra i colori brillanti e accesi (sulle tonalità del verde) dei boschi di conifere e il rosso dei ciliegi selvatici e dei faggi accostati.

Courmayeur – Monte Bianco (Val Ferret): Vicino al Monte Bianco, in Val Ferret, è possibile vivere un’esperienza di foliage davvero unica: tra sentieri e piante a foglia larga, si aprono percorsi da foresta incantata, con colori caldi e romantici.

Sui Colli Piacentini (tra Piacenza e Bobbio): Tantissime colline caratterizzate da vigneti che aprono la visuale a paesaggi ideali per escursioni e pic-nic autunnali. Dopo la vendemmia, restano le foglie rossastre dei vigneti, in contrasto con il marrone dei campi arati e con l’azzurro del cielo.

In Toscana (il Casentino): A cavallo tra Ottobre e Novembre, nelle foreste del Casentino, è possibile assistere ad un paesaggio mozzafiato dai colori accesi e vivi. Sulla cima del Monte Penna inoltre, si organizzano tante iniziative organizzate dal Parco, per l’evento denominato “Autunno slow” (da metà Settembre a metà Novembre).

In Trentino Alto Adige (i giardini di Sissi): Tantissime specie di alberi danno origine ad un intreccio di forme e colori: dalle querce rosse del Canada al tè asiatico nelle aree botaniche che circondano il Castello di Trauttmansdorff.

La foresta Umbra, nel cuore del Gargano: Questa foresta millenaria, situata all’interno del Parco Nazionale del Gargano, è il polmone verde del sud Italia. Boschi di faggi secolari, querce, aceri e molte altre specie di alberi, nel periodo autunnale diventano protagonisti del foliage, in uno spettacolo che lascia senza fiato.

In Calabria (Parco Nazionale della Sila): In questo periodo, il parco, organizza appuntamenti speciali per ammirare il fenomeno del foliage nelle vaste distese di foreste di faggi. Inoltre, è possibile ammirare i particolarissimi “Giganti di Fallistro” = alberi altissimi, con tronchi di diametri che arrivano fino ai 6 metri.

 

Ora che conoscete nei dettagli il foliage…sta a voi scegliere la destinazione per poterlo ammirare e magari…immortalare in uno scatto!

 

 

 

 

Irene Faraglia

Precedente Moto GP: Disastro Yamaha, Marquez è campione del mondo Successivo Lost on You di LP