TV QLED 4K SUPERATA,ARRIVA LA TV QLED 8K SAMSUNG.

Samsung presenta il QLED TV 8K con 10.000 zone di local dimming

 

Mi piaceTweetG+Commenta

Come da copione Samsung ha svelato il QN85Q9S, un nuovo QLED TV con risoluzione 8K, 7680 x 4320 pixel e ben 33 megapixel. La risoluzione non è in realtà l’unica o la più rilevante novità introdotta da questo modello. Il pannello è un LCD con Quantum Dot e una retroilluminazione completamente inedita. Samsung parla di Micro Full Array, una soluzione Full LED con local dimming caratterizzata da LED di dimensioni più contenute rispetto a quelli normalmente impiegati sui TV. In questo modo è stato possibile incrementarne il numero, potenziare la luminosità a aumentare la quantità di zone di controllo.

 

Parliamo quindi di un TV con un picco di luminosità di 4.000 cd/m2 – nits e di circa 10.000 zone di controllo per il local dimming, un numero elevatissimo. Le prime impressioni sul funzionamento sembrano molto positive: il nuovo sistema pare molto efficace nel ridurre l’incidenza del “blooming”, gli aloni di luce che si formano intorno a porzioni chiare dell’immagine quando circondate da zone scure.

 

Il processore video è stato completamente modificato per adattarsi alla risoluzione 8K. Samsung ritiene che il principale tallone d’Achille dei TV 8K sia costituito dalla sostanziale assenza di contenuti a risoluzione nativa (quindi 8K). Occorre quindi un’elettronica che possa applicare un upscaling ottimizzato per questo tipo di pannelli. La soluzione a queste problematiche si chiama AI Technology. Si parta da un database che opera su qualsiasi tipo di contenuto: Standard Definition, HD o Ultra HD.

 

L’AI sfrutta il database per analizzare le immagini su cui applicare l’upscaling. Questa fase consente di selezionare i filtri ottimali da utilizzare in fase di elaborazione delle immagini. La capacità di elaborazione, 64 volte superiore rispetto ai processori convenzionali, permette di migliorare anche la riproduzione delle sfumature di colore. La AI Technology viene infine impiegata per ottimizzare il local dimming, individuando le aree più importanti su cui operare per minimizzare il “blooming” ed enfatizzare i dettagli. Anche l’audio verrà elaborato tramite l’AI: il processore è in grado di ottimizzare il suono scena per scena, intervenendo ad esempio per amplificare l’impatto dei cori ad un evento sportivo o enfatizzando le basse frequenze durante un concerto.

I QLED TV 8K arriveranno nella seconda metà del 2018: i tagli dovrebbero partire da 75″.

 

Precedente Successivo Come Difendersi dalle Zanzare in maniera naturale